Dalila Micaglio

Dalila Micaglio

per lavoro e per vocazione scrivo e imprimo, nero su bianco, le idee degli imprenditori, tirando fuori la personalità dei brand e dando loro una voce chiara e riconoscibile.

HEADLINE ESEMPI: ECCO I MIEI SEGRETI PER TITOLI VINCENTI

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Headline esempi: parti da qui

Secondo il sito americano Copyblogger.com, in media 8 persone su 10 leggono il titolo di un articolo, ma solo 2 persone su 10 cliccano per leggere il testo completo.

La soglia di attenzione di un utente che naviga su Internet o scrolla la sua bacheca social è davvero molto bassa. Nel giro di pochissimi secondi, il titolo dell’articolo deve incuriosirlo a tal punto da portarlo a cliccare sul link per approfondire l’argomento.

Cosa significa questo? Che il titolo, o headline, diventa la parte più importante di un articolo. Deve essere un gancio che catturi l’utente e lo convinca a restare.

A questo punto la domanda sorge spontanea: come facciamo ad attirare l’attenzione dell’utente e a convincerlo a cliccare?

La scrittura persuasiva e la scrittura a risposta diretta possono essere la soluzione che stiamo cercando. Si tratta di due tecniche di scrittura che un bravo copywriter deve saper utilizzare al momento giusto.

Dopo avere studiato con cura il target di riferimento, il copywriter, con la scrittura persuasiva, deve creare dei testi che trasportino il lettore nell’universo sensoriale del brand. Mentre il titolo aggancia il lettore, il testo dell’articolo deve persuaderlo e portarlo a compiere un’azione, ad esempio l’acquisto.

Partiamo dalle basi: cos’è l’headline

L’headline, o titolo, è la prima parte del testo che colpisce l’attenzione dell’utente.

È come la prima impressione che abbiamo di una persona che incontriamo per la prima volta. Dopo la stretta di mano, nel giro di pochi secondi ci facciamo una nostra idea su chi abbiamo di fronte.

Allo stesso modo, l’headline ci dà un’idea sull’articolo che andremo a leggere. Se l’headline riesce ad incuriosirci vuol dire che la prima impressione è stata positiva. Se l’headline non è abbastanza forte, è probabile che nessuno leggerà quell’articolo.

Quando è importante usare un headline efficace

Un sito web può ospitare due tipologie di contenuti: i testi informativi e i contenuti promozionali. Questi ultimi devono avere un headline efficace per portare a casa un risultato (compilazione di un modulo di contatto, iscrizione alla newsletter, acquisto di un prodotto, sottoscrizione di un abbonamento, ecc).

Landing page, sales letter, copy per il lancio di un nuovo prodotto o servizio: senza un headline accattivante è molto difficile riuscire ad intercettare l’attenzione dell’utente e portarlo all’acquisto.

Headline esempi: 3 titoli vincenti

Passiamo all’azione!

Immaginiamo di dover aiutare un cliente, che si rivolge a noi per promuovere il suo nuovo prodotto: un golosissimo gelato ma in versione light, senza grassi e senza zuccheri aggiunti, per chi è attento alla linea ma non vuole rinunciare al gusto.

Possiamo strutturare l’headline in 3 modi diversi, facendo leva su sensazioni differenti.

1) Generare curiosità

Oscar Wilde diceva che “La gente ha un’insaziabile curiosità di conoscere tutto” e noi non possiamo certo dargli torto! Creare un alone di mistero attorno ad una novità, ad un nuovo lancio o ad una nuova scoperta, è senza dubbio un’ottima leva di marketing.

Un headline che generi curiosità potrebbe essere:

Sei a dieta ma non vuoi rinunciare al gusto? Scopri il gelato che cambierà la tua estate.

2) Dare una motivazione

Nel bestseller “Le armi della persuasione”, Robert Cialdini afferma che, nel 95% dei casi, inserendo in una frase la parola “perché” spingiamo l’interlocutore ad assecondare la nostra richiesta, anche se non c’è un valido motivo per farlo.

Spiegare il motivo per cui un cliente deve acquistare il nostro nuovo prodotto valida la nostra richiesta. Il lettore è motivato ad acquistare perché gli forniamo una valida ragione per farlo.

In questo caso l’headline potrebbe diventare:

Perché continuare a rinunciare ad un buon gelato quando si è a dieta? *nome prodotto* è il gelato per chi non vuole più privarsi di niente”.

3) Creare un bisogno

Una volta identificato il target di riferimento, sappiamo quali sono i suoi interessi, i suoi obiettivi e i suoi punti deboli. Lavorando su questi aspetti possiamo generare nel pubblico un bisogno o un’esigenza che solo il nostro prodotto può soddisfare.

Un headline che crea un nuovo desiderio potrebbe essere:

“Il 97% delle persone che l’ha assaggiato non può più farne a meno. *nome prodotto* è il gelato che hai sempre desiderato.”

Questi sono solo alcuni degli esempi di headline che potremmo usare anche per i tuoi prossimi articoli…

Ti va di raccontarmi il tuo progetto?

Scrivimi: troviamo insieme il modo giusto per promuovere i tuoi prodotti o servizi!

 

 

Ti potrebbe interessare

ESEMPIO LETTERA PER VENDERE UN PRODOTTO

ESEMPIO LETTERA PER VENDERE UN PRODOTTO: UNA GUIDA FACILE

Esempio lettera per vendere un prodotto: titolo, presentazione brand, storia, benefici prodotto, offerta, scadenza, call to action. Hai sentito parlare di sales letter o lettera di vendita e vorresti scriverne una per vendere il tuo prodotto, ma non sai come

CONSIGLI BLOG

CONSIGLI BLOG: 6 CONSIGLI PER FAR BRILLARE IL BLOG NELLA TUA NICCHIA

Consigli blog: presta attenzione alla fase di pre-scrittura, al destinatario, al tono, all’organizzazione del testo, ai benefici e alla SEO. Come mai nessuno legge il mio blog? Perché pochissimi utenti commentano o condividono i miei ultimi articoli? Perché la frequenza

aida copywriting

AIDA COPYWRITING: ECCO LA FORMULA DEL SUCCESSO DEL TUO COPY

AIDA COPYWRITING: il modello AIDA è una formula evergreen che puoi usare per rendere i tuoi testi persuasivi e accattivanti.   Quante volte passi ore su ore a ricercare spunti e idee per i tuoi testi? E quante volte, dopo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top
Ricevi le ultime news

Iscriviti al Blog e ricevi tutte le nuove pubblicazioni

Open chat
1
Mi racconti della tua attività? Sto già prendendo nota...